CERCA

Aziende di credito ed Assicurazioni

La Corporazione delle Aziende di Credito e delle Assicurazioni comprende due Confederazioni: la “Confederazione delle Aziende di Credito e Assicurazioni ed Associazioni dipendenti” e la “Confederazione dei Lavoratori delle Aziende di Credito e Assicurazioni ed Associazioni dipendenti”.

A ciascuna Confederazione fanno capo le Federazioni ad ed esse dipendenti per affinità, che sono istituite in ogni provincia del Regno; ciascuna di queste prende il nome di “Sindacato Provinciale”.

Per la struttura giuridica ed organizzativa delle Aziende di Credilo ed Assicurativo, non verrà trattala la "Confederazione delle Aziende di Credito e Assicurazioni", ma soltanto quella relativa ai loro addetti.

I dipendenti delle Aziende suddette vennero suddivisi in: 'dirigenti’ o 'funzionari’ e 'lavoratori prestatori d'opera’. Per i primi venne costituita nel 1927 la  Confederazione Nazionale dei Sindacati Fascisti del Credilo e delle Assicurazioni e la Confederazione Generale Bancaria Fascista a cui facevano capo, tra le altre, l'Associazione Nazionale Sindacale Fascista fra Funzionari di Banca (Fig. 1 - 1bis Rarità R3) poi con la riforma del 1934 trasformata in Federazione Nazionale Fascista dei Dirigenti delle Aziende di Credito e della Assicurazione (Fig. 2 Rarità R3).

Per i Lavoratori prestatori d'opera venne costituita la Confederazione Nazionale dei Sindacati Fascisti dei Lavoratori delle Aziende di Credito e delle Assicurazioni, che nei 1935, per la nota riforma, venne chiamata Confederazione Fascista dei Lavoratori delle Aziende di Credilo e della Assicurazione.

 

Le Tessere

Le Tessere per dirigenti e funzionari delle Aziende di Credilo ed Assicurazioni sono di notevole rarità, naturalmente a causa del ristretto numero di addetti, ma sempre costituite da modelli di pregiata fattura con custodia in pelle, a forma di libretto ed a validità pluriennali.

La tessera per dipendenti bancari prestatori d'opera, emessa nel 1929, è del solito tipo, uguale per tutti i Sindacati Fascisti dei Lavoratori, con la grafica di A De. Carolis e nel verso l’indicazione: "Confederazione Nazionale dei Sindacati Fascisti dei Bancari”.

Questa tessera è stampata su singolo cartoncino nelle due versioni per 'uomo’ e per ‘donne’ (fig. 3, 3bis, 3/a, tutte Rare).

Nel 1930 esistono due emissioni separate per dipendenti delle Assicurazioni e degli Istituti di Credito. La prima, a forma di libretto stampato orizzontalmente

Reca l’intestazione “Confederazione Nazionale dei Sindacati Fascisti del Credito e delle Assicurazioni” ha validità pluriennale ed il rinnovo viene convalidato con l'applicazione di bollini fino al 1934 compreso (Fig. 4 - 4bis, Rarità R2). Per i bancari la tesserà è molto simile, ma con l’intestazione “Confederazione Nazionale dei Sindacati Fascisti Bancari”; le altre caratteristiche sono identiche.(Fig. 5-5bis, Rarità R2).

Nel 1935 la struttura delle tessere per ogni categoria ed azienda viene unificato: sono ancora stampate su cartoncino a forma di libretto ed in prima facciata è riportato un brano del discorso di Mussolini pronunciato alla Dalmine nel 1919 ad esaltazione del lavoro; sotto, l’intestazione unificata: Confederazione Fascista dei lavoratori delle Aziende del Credito e Assicurazione.

Nell'interno a destra, i dati anagrafici ed a sinistra, l'indicazione della Federazione a cui l'iscritto appartiene. In quarta facciata, in cornice al centro, il fascio littorio e data dell'E.F..

Le tessere vengono stampate su cartoncino colorato grigio azzurro per lavoratori dipendenti e azzurro chiaro per i funzionari (Fig. 6, 6 bis, 7 e 7 bis. Rarità: R ).

Dal 1936 al 1943 le tessere cambiano totalmente struttura: sono emesse su cartoncino singolo e nella prima facciata, sotto all'intestazione, prestano scolpita m epitaffio marmoreo una frase di Mussolini traila da un suo discorso. Nel verso sono riportali i dati anagrafici e l'indicazione della Federazione dì appartenenza dell'iscritto; sullo sfondo in cerchio al centro, la data dell'E.F. e fascio littorio. In basso la firma del Presidente Confederale, On Giuseppe Landi.

All'interno delle suddette tessere non è raro trovare un tagliando in cartoncino comprovarne l'avvenuto pagamento dell'abbonamento al giornale. 'Il lavoro Impiegatizio".

Nel 1944 alcune Federazioni, particolarmente attive, provvidero al rinnovo delle tessere, timbrando proprio quel tagliando di cui si è accennato sopra (vedi riproduzione).

 

Confederazione Generale Bancaria Fascista (funzionari)

 

Federazione Nazionale Dirigenti Aziende di Credito e Assicurazioni

Confederazione Nazionale dei Sindacati Fascisti dei Bancari

Confederazione Nazionale dei Sindacati del Credito e delle Assicurazioni

 

Confederazione Fascista dei Lavoratori delle Aziende del Credito e della Assicurazione