CERCA

Confederazione Nazionale dei Sindacati Fascisti dell'Agricoltura

I dipendenti del settore agricolo, come pure i proprietari di terreni, vennero inquadrati dal Ministero dell'Agricoltura, nella "Confederazione dei Sindacati Fascisti dell'Agricoltura" comprendente tutti i lavoratori delle diverse categorie, e cioè: braccianti, avventizi, salariati, mezzadri ed i vari tipi di compartecipanti.

In ogni provincia esistono le corrispondenti rappresentanze sindacali che sono dette: Unioni Provinciali dei Sindacati Fascisti dell'Agricoltura.

Fin dal 1920 si era costituito un primo Sindacato Autonomo che comprendeva, coloni e piccoli proprietari chiamato:  “Sindacato autonomo coloni, piccoli affittuari e piccoli proprietari diretti coltivatori. Alla fine del ‘22, per l'intervento di E. Rossoni, sorse la: “Federazione Italiana Sindacali Agricoli” (F.I.S.A.), che poi nel 1924 si fuse con la Confagricoltura.

L'introduzione del nuovo ordinamento corporativo, applicato all’agricoltura, determinò per i lavoratori l'istituzione della nuova Confederazione, come sopra specificata, per il periodo 1929/34.

Nel 1935, con il passaggio della Confederazione alle dirette dipendenze del P.N.F. ,il nome venne mutato in: Confederazione Fascista dei Lavoratori dell'Agricoltura.

 

Le Tessere

Il primo anno di costituzione della Confederazione (1929), le tessere adottate ricalcano il modello delle Confederazioni sindacali degli altri lavoratori appartenenti alle diverse categorie che erano state costituite; stampate su singolo cartoncino e nelle due versioni, per uomo e per donna. Nel verso le categorie generalmente indicate sono: salariati e braccianti, mezzadri o coloni. Questa tessere vengono firmate per il periodo 1929/33 dal Ministro On. Luigi Razza , poi nel 1934 questi viene sostituito dal Commissario On. Franco Angelini, che nel '35 sarà nominato Presidente della Confederazione.

Nel 1940 e '41 alla presidenza passa l’On. Vincenzo Lai, a sua volta sostituito nel 1942 da Annio Bignardi, ultimo Presidente della Confederazione.

1929 - D/ disegno di A. De Carolis del tipo di tutte le altre Confederazioni. (fig. 1)

1930 - D/ disegno di M. Melis rappresentante il " lavoratore della terra". (fig. 2)

1931 - Come la precedente con piccola variante del colore di fondo. (fig. 3)

1932 - D/ Nel disegno: fasci contrapposti in campo di grano. (fig. 4)

1933  - Come la precedente con piccola variante del colore di fondo. (fig. 5)

1934 - D/ Nel disegno è raffigurata “l’aratura con buoi”, ai lati fasci littorio. (fig. 6)

 

NB) Sulle tessere si possono trovare indicazioni apposte con timbri di gomma come: mezzadri, ragazzo, gratuita ed altre.