CERCA

Fasci Giovanili di Combattimento

I giovani dai 6 ai 17 anni, inquadrati nelle file della O.N.B., al compimento del 17° anno, se non passavano a far parte dei G.U.F., sarebbero rimasti senza guida politica fino a 21, anno in cui si sarebbero potuti iscrivere ai Fasci di Combattimento del P.N.F..

Su proposta del Ministro Giovanni Giurati, l'8 ottobre 1930 vengono istituiti i Fasci Giovanili di Combattimento che inquadreranno tutti i giovani di età compresa tra i 18 ed i 21 anni, provenienti dalle Avanguardie Giovanili, nonché quelli della stessa età che ne faranno domanda.

I ''Fasci Giovanili di Combattimento" sono posti alle dirette dipendenze del partito.

A partire dal 1937 anche questa organizzazione fu incorporata nella Gioventù Italiana del Littorio nel settore dei "Giovani Fascisti". Con questa ultima fase organizzativa tutti i giovani dall'età scolare al 21° anno entrano nei quadri del P.N.F..

 

LETESSERE

Le tessere dei Fasci Giovanili di Combattimento sono emesse dal 1931 al 1937, e sono stampate su doppio cartoncino nel cui interno rimane sempre immutata la composizione tipografica: a sinistra, ampio spazio per l'applicazione della foto e da destra vengono riportati i dati anagrafici. La quarta facciata è riservata per l'applicazione dei bollini comprovanti i versamenti della quota mensile, secondo il calendario dell'E.F..

Solo nell'anno 1931 all'interno è riportata la frase di Mussolini: Il Fascismo non vi promette né onori, né cariche, né guadagni, ma il dovere ed il combattimento; frase che contemporaneamente compare nelle tessere dei G.U.F..

I frontespizi vengono brevemente qui sotto descritti:

Anno

Descrizione

Rarità

Figura

1931 – IX

Su fondo a bande diagonali viola e giallo, si sovrappone a tutto campo lo stemma dei F.G.C..

R

1

1932 – X

Simile alla precedente e sotto allo stemma viene inserito il motto “CREDERE OBBEDIRE COMBATTERE” come già nelle tessere dei G.U.F..

R

2

1933 – XI

Alle bande diagonali, come già sopra descritte, viene sovrapposto un grande fascio littorio con scudo e gladio. Segue il motto “CREDERE OBBEDIRE COMBATTERE”

NC

3

1934 – XII

Gagliardetto dei F.G.C. con a destra il motto: “CREDERE OBBEDIRE COMBATTERE”.

C

4

1935 – XIII

Gladio su fascio con impresso sulla scure la data dell'E.F.. In alto a destra l'effige di Mussolini a mezzo busto e con elmetto.

C

5

1936 – XIV

Simile alla precedente.

C

 

1937 – XV

Effige di Mussolini con elmetto e le lettere F.G.C.. Nello sfondo il motto: “CREDERE OBBEDIRE COMBATTERE”

C

6