CERCA

Federazione Nazionale Fascista Mutue di malattia per Lavoratori agricoli

I lavoratori in agricoltura, pur con un certo ritardo rispetto a quelli delle altre categorie, nel 1939 riuscirono a disporre di una mutua propria per l'assistenza in coso di malattia od infortunio, sia per sé che per i propri famigliari.

 

Le Tessere

Ad ogni lavoratore agricolo venne rilasciata una tessera comprovante l’iscrizione alla mutua della  provincia di residenza.

La grafica adottata per le tessere è molto semplice; esse avevano validità pluriennale e la convalida avveniva mediante l'applicazione di un bollino (o timbro), nel verso delle tessere stesse.

La prima emissione risale al 1939: si tratta di una tessera stampata su singolo cartoncino, a validità quadriennale (fig. 1), mentre la seconda è stampata su modulo a libretto, con validità dal 1942 al 1944. Questa seconda, tessera è più completa in quanto in essa vengono indicate sia le prestazioni di cui il lavoratore ha diritto gratuitamente per sé e per i famigliari a carico, che le relative assistenze (fig. 2).

Per entrambe le suddette tessere era previsto anche il rilascio gratuito ai meno abbienti.