CERCA

Operarie e Lavoranti a domicilio

Con ordinanza del 2 agosto 1937 venne demandato ai Fasci Femminili l'incarico di istituire una speciale sezione di lavoratrici: le OPERAIE E LAVORANTI A DOMICILIO.

In ottemperanza alla suddetta ordinanza, le Federazioni Provinciali dei Fasci Femminili, istituirono delle "sezioni" presso le sedi dei Fasci o dei Gruppi Rionali della suddetta categoria di lavoratrici, a capo delle quali venne posta una Segretaria, previa approvazione della Fiduciaria Provinciale dei Fasci Femminili. Coloro che già erano iscritte ai Fasci potevano rimanere iscritte a questi oppure passare alla nuova sezione.

Ogni sezione provinciale di operaie e lavoranti a domicilio veniva assistita da una Consulta presieduta da un vice Segretario Federale che provvedeva al coordinamento delle attività organizzative tra le varie provincie aventi scopi analoghi.

 

LE TESSERE

Le tessere vennero emesse a partire dal 1938, fino al 1941. Per gli anni 1942 e 1943 si riutilizzarono le tessere del '41 con l'applicazione del bollino corrispondente di convalida.

Stampate su singolo cartoncino, per tutti i 4 anni di emissione, fu costante la grafica con la sola variante del colore di fondo del supporto.

In prima facciata troviamo l'effige di Mussolini con elmetto affiancata a sinistra dalle lettere P.N.F. e sulla destra il fascio littorio. In alto la data dell'E.F.,.

Nel verso i dati anagrafici ed in basso la firma della Segretaria del Fascio Femminile.

L'iscrizione era riservata alle donne di età non inferiore ai 21 anni se nubili; per le coniugate l'età poteva essere anche inferiore. Le tessere della G.I.L. per le Giovani Fasciste, che erano operaie o lavoranti a domicilio, quindi di età inferiore ai 21 anni, recano nel verso la sigla O.L.D.(fig.25-26/26bis-27).

Anno

Rarità

Figura

1938 – XVI

C

24

1939 – XVII

C

 

1940 – XVIII

C

 

1941 – XIX

NC

 

1942 – XX

NC

25

1943 – XXI

NC

25

 

Le giovani dai 18 ai 21 anni nubili, occupate come operaie o lavoranti a domicilio non potevano appartenere al settore di categoria dei Fasci Femminili; se iscritte alla G.I.L. come Giovani Fasciste, ricevevano una particolare tessera del tipo sotto riprodotto.

Pur identica al modello corrente, in terza facciata reca stampato, in senso trasversale la sigla: O.L.D.. Questa tessera viene classificata: R/1 (Fig.27)