CERCA

Volontari della Guerra di Spagna

E' stata inserita in questa dispensa la descrizione delle tessere rilasciare dal governo spagnolo, durante la guerra del 1937, ai volontari italiani partecipanti alle operazioni militari.

Pur non trattandosi di tessere emesse dallo Stato italiano, esse rappresentano una importante pagina della storia e della politica italiana durante il Fascismo.

Alla guerra di Spagna del '37 parteciparono numerosi volontari italiani su entrambi i fronti e da entrambe le parti venivano a questi rilasciati documenti di identificazione che a buon titolo si possono chiamare "tessere".

La descrizione che seguirà sarà soltanto di quelle rilasciate dai Comandi Militari Spagnoli della Falange, ma che rappresentano un importante spaccato di storia della guerra di Spagna e della politica di quel tempo.

Tutte le suddette tessere si presentano con una grafica molto semplice, ma con caratteristiche ben precise e costanti innanzitutto sono tutte intestate: FALANGE ESPANOLA de las J.O.N.S. oppure come varianti, F.E. e F.E.T. (Falange Espanola Tradizionalista); il simbolo della falange è sempre presente. La sigla J.O.N.S. sta per "Junta de Offensiva Nazional-Sindacalista" volendo evidenziare le origini di quella frangia sindacalista da cui derivò poi il Falangismo.

Tutte le tessere recano l'indicazione Primera Linea (o 1 linea) oppure il nome di una città della Spagna ove aveva sede un comando militare. Tale luogo di emissione variava con l'evolversi degli eventi bellici (le emissioni sono tutte in progressione dalla città del Sud verso il Nord, seguendo cioè l'avanzata dell'esercito del Generalissimo Franco).

La data del rilascio è compreso dal 1936 al 1938, raramente anche oltre.

Le tessere (carnet) possono essere del tipo: per volontari, provisional, honorario, seccion femenena, de ex-combattente e de la Legion de los “Flechas” (queste ultime solo le corrispondenti dei “Balilla”).

Tutte le tessere sono a libretto ed all'interno era sempre d'obbligo la foto e la firma sotto alla formula del "Juramento de la Falange".

Anche il comando Militare Italiano rilasciò tessere ai volontari, ma trattasi più di tesserini militari per l'identificazione del soldato e del corpo di appartenenza.

E’ ben nota la difficoltà di reperimento delle suddette tessere per cui un elenco risulterebbe assai lacunoso; anche in considerazione del fatto che non sono note tutte le sedi di Comando Militare che abbiano provveduto alla loro emissione.

Verrà perciò fatta una panoramica illustrativa dei tipi a tutt’oggi reperiti, seguendo l'ordine delle categorie sopra riportato: